Diffusione: Caraibi.

Descrizione: Centropyge argi, con al massimo 7 cm di grandezza, è uno dei più piccoli rappresentanti dei pesci angelo pigmei nonché un robusto ospite per l’acquario. Per via della colorazione blu gialla, la specie somiglia molto ai parenti C. acanthops, C. aurantonotus e C. resplendens, ma la livrea simile ad una maschera lo rende inconfondibile.

Stile di vita: In natura C. argi vive nelle vicinanze del reef sulle distese di ciottoli fino a 80 metri di profondità. Forma coppie monogame o gruppi di harem composte da un maschio e diverse femmine. Come tutte le specie Centropyge, anche il pesce angelo pigmeo blu si nutre soprattutto della fine ricrescita algale, che bruca alacremente per tutto il giorno dalle rocce.

Argi

In generale: Il pesce angelo pigmeo blu è molto facile da tenere in acquario. Per una coppia la vasca dovrebbe contenere almeno 200 litri. La coppia si forma semplicemente facendo convivere due animali di diversa grandezza. Per un gruppo si dovrebbe scegliere un esemplare adulto e diversi giovani. Purtroppo C. argi si mostra rissoso e litigioso verso gli altri coabitanti, e si deve pertanto rinunciare a degli animali troppo delicati. La soluzione migliore, per una pacifica convivenza, consiste nell’introdurre questi pesci angelo pigmei per ultimi in una vasca già precedentemente popolata, allo scopo di non consentire lo sviluppo di una eccessiva dominanza.

Alimentazione: Centropyge argi, non è selettivo nella scelta del cibo e accetta facilmente i mangimi congelati come Artemia o Mysis. Secondo la sua natura, il pesce angelo pigmeo blu dovrebbe potersi nutrire con alimenti vegetariani. Una buona possibilità è offerta dalle alghe Nori, come per esempio quelle acquistabili nei negozi di alimenti asiatici o nei negozi specializzati in acquariofilia.