Nonostante lo si continui ad affermare, i ricci di mare non contribuiscono a diffondere le alghe calcaree nell’acquario. Tuttavia, secondo diversi autori, è possibile seminare letteralmente le alghe calcaree nell’acquario. A questo scopo si frammenta un sottile strato da un’incrostazione delle alghe desiderate polverizzandole. Subito dopo questa “sospensione” viene introdotta disperdendola in aree volute all’interno dell’acquario (ad esempio miscelandola a dell’acqua marina e inoculandola con una siringa). In ogni caso, andrebbe considerata l’intensità luminosa, dato che le graziose alghe rosse del genere Peyssonelia non crescono ad esempio sotto le luci HQI.

Alghe calcaree

In questo caso è consigliabile “un’alga calcarea da luce forte” come Porolithon o Mesophyllum. Inoltre è necessario considerare che le alghe calcaree necessitano, per il loro sviluppo, di una elevata presenza di carbonati, di una concentrazione di calcio sufficientemente elevata e del magnesio.