Oggi vi descriviamo questa vasca da ben 1.200 litri, che appare però più grande: i colori luminosi e brillanti di pesci e coralli scintillano sotto la luce bluastra facendo dimenticare per un poco all’osservatore che non sta ammirando un reef tropicale ma un acquario. Questa illusione quasi perfetta dipende sicuramente dall’allestimento dell’acquario: l’impiego di una notevole quantità di rocce vive ha determinato una struttura di barriera imponente e dall’aspetto naturale con abbondante spazio di colonizzazione per i coralli. Grazie alla perizia del proprietario per la composizione del paesaggio, la costruzione non appare però pesante ma sorprendentemente ariosa, tale da rendere disponibile anche ai pesci corallini sufficiente spazio per nuotare. Dietro all’acquario sono state poste due lastre pieghevoli blu di plastica che trasmettono, ad una osservazione frontale, una sensazione di grande profondità (che in effetti non è presente).

ritratti11

Per quanto concerne l’equipaggiamento tecnico del suo acquario, non si è voluto cedere a compromessi, optando, per quasi tutti i componenti, per prodotti altamente funzionali e molto efficienti, che consentono una ottimale qualità dell’acqua ed eccellenti condizioni di crescita. In alcuni casi, ad esempio per il reattore di calcio, il proprietario si è però ingegnato da solo costruendo l’apparecchio completamente in base le sue idee. L’acquario viene raffreddato per mezzo di ventilatori, che soffiano sopra alla superficie dell’acqua inducendo l’evaporazione. In aggiunta, durante i giorni estivi più caldi, viene azionato un condizionatore appeso direttamente sopra alla vasca sulla parete posteriore, che al contempo rende gradevole anche la temperatura del salotto. Presenza di animali Anche la gran parte dell’attenzione è stata donata ai coralli, la presenza dei pesci nel reef da salotto è impressionante lo stesso: le oltre 20 castagnole, come pure i molti labridi, apportano un perenne movimento conferendo vita all’acquario. Anche alcuni pesci più grandi trovano qui il loro habitat crescendo bene (ad esempio la murena nastro). La qualità dell’acqua, grazie ad una intensa schiumazione, non pare risentirne, e non vi è in apparenza alcuna contraddizione tra il successo nel mantenimento dei coralli duri e quello dei pesci.

La gestione

Che si tratti del cambio parziale dell’acqua, della pulizia e della manutenzione della tecnica, dell’alimentazione dei pesci o del dosaggio di prodotti, viene attribuita una grande importanza alla precisione e ci si adopera continuamente affinché non manchi nulla agli animali. E’ stata attribuita grande importante alla continuità, e inoltre è stato fatto tutto quanto è necessario per eliminare ogni rischio per l’esistenza degli ospiti. Per questa ragione sul terrazzo si trova un generatore elettrico di emergenza che, in caso di necessità, può fornire una alimentazione di ben 1.000 W all’acquario e pertanto può garantire il funzionamento della tecnica più importante.

Un particolare del reef: coralli di ogni colore concorrono per conquistare  l’attenzione dell’ammiratore, e lo spazio vitale.

Un particolare del reef: coralli di ogni colore concorrono per conquistare l’attenzione dell’ammiratore, e lo spazio vitale.

Presumibilmente il sistema “Zeovit” costituisce un componente importante per la ricetta del successo di questo acquario. Per il trattamento dell’acqua si utilizza sia il materiale filtrante “Zeovit” sia diversi prodotti complementari della ditta “Korallen Zucht”. Come solitamente avviene negli acquari di barriera gestiti con “Zeovit”, nitrati e fosfati non sono misurabili con metodi acquariologici. L’aggiunta di prodotti supplementari per la cura dei coralli non è pertanto solo favorevole, ma anche necessaria. In ogni caso, vengono dapprima dosate sempre quantità molto limitate osservando attentamente i risultati. In seguito, se è il caso, il dosaggio viene aumentato.

SCHEDA TECNICA

Grandezza dell’acquario: 200 cm x 80 cm x 75 cm, Volume: ca. 1.200 l.

Esistenza: dall’inizio del 2008 Zoantharia (Coralli duri ecc.): Acropora (ca. 100 esemplari di diverse specie), Acanthastrea, Blastomussa, Favia, Fungia, Goniopora, Montipora, Pocillopora, Seriatopora, Trachyphyllia, Tubastrea, Turbinaria, Welsophyllia Octocorallia (Coralli molli ecc.): diverse Gorgonie.

Altri invertebrati: Hymenocera eleggano, 4 x Lysmata amboinensis, 2 x L. debelius, 4 x L. wurdemanni, Percnon gibbesi, 2 x Periclimenes imperator, Saron marmoratus, Stenopus hispidus.

Pesci: Acreichthys tomentosus, 2 x Amblyeleotris randagi (con gamberetto pistolero Alpheus), Atrosalarias fuscus, Calloplesiops altivelis, Cirrhilabrus lineatus, 2 x Gramma loreto, Halichoeres chrysus, 2 x Nemateleotris decora, 2 x N. magnifica, Opistognathus latitabundus, O. scops, 2 x Paracheilinus filamentosus, Paracanthurus hepatus, 17 x Pseudanthias evansi, 4 x P. pascalus, 3 x Pseudochromis fridmani, 2 x Pterapogon kauderni, Rhinomuraena quaesita, Siganus vulpinus, Synchiropus splendidus, 3 x Zebrasoma flavescens.

ritratti33

Decorazione: ca. 300 kg di rocce vive, sabbia corallina fine e „Livesand“ Illuminazione: „Photon Plus“ 3 x 250 W HQI + 4 x 80 W T5 + 4 x 39 W T5.

Circolazione dell’acqua: 2 x „Red Dragon“ (13.000 + 17.000 l/h), „Vortech MP60“.

Trattamento dell’acqua: schiumatoio „Bubbleking 300 interno“, filtraggio su adsorbitore di fosfati, carbone attivo e „Zeovit“, reattore di calcio (costruito in proprio).

Dosaggio di minerali, manutenzione: cambio parziale dell’acqua settimanale (ca. 5 %), aggiunta di diversi prodotti „Zeovit“ della ditta „Korallen Zucht“.